Le rocce sacre di Qun

2018-08-29T17:38:46+00:00novembre 23rd, 2017|DiY - Fai da Te, GDR - Classico, Modellismo|

Se qualcuno di voi ha seguito i racconti relativi alla campagna del GDR ArdesiaTech saprà che vengono citate le rocce sacre di Qun. Questo dio misterioso pare abbia lasciato una serie di rocce intrise della sua saggezza alle sacerdotesse del suo credo.

Per fare pratica con tecniche di weathering e scultura in creta l’occasione era ghiotta. Costruire una roccia aliena antica con iscrizioni e il relativo calco in pergamena.

So che sono scivolato nell’autocitazionismo costruendo qualcosa che viene da una storia inventata da me, ma non è poi così importante se è divertente, giusto?

L’incisione in creta

Nella prima parte del lavoro ho steso della creta e ho cercato di incidere dei simboli alieni.

Il calco

Per la storia serviva una pergamena, un calco della roccia originale che è andata dispersa da tempo. Una volta bene indurita la creta, ho provato con carta da spolvero e da imballaggio ma il risultato è stato misero.

A salvarmi son stati i fogli del blocco Schizza e Strappa di Favini che sono sottilisimi, appena 50g/mq.

Colore e agening

Una roccia antica non è certo color creta. Dunque ho prima dato del primer (due o tre mani) poi vari prodotti tra cui i miei ottimi Oil Brusher fatti in casaEcco il risultato:

E adesso?

Adesso se mi va passo un filo di bianco nelle incisioni per farle più luminose e costruisco una “tavoletta” di legno per agganciarla ed esporla… non sono sicuro di volerlo fare però, dunque ho pubblicato il lavoro fino ad ora.

Leave A Comment

HobbyDrops