Sono sicuro che il nome di questa birra sia anche un’apposita categoria sui siti porno ma non è di quello che parliamo 🙂

Scrivo invece della produzione di un birrificio canadese, il Flying Monkeys Craft Brewery.

Hanno una linea di birre piuttosto fornita e dei packaging spettacolari. La Juicy Ass è una American IPA e, essendo il birrificio proprio sul Lago Simcoe poteva forse mancare l’utilizzo di questo luppolo nella ricetta?

Ha vinto, nel 2017, un premio agli Ontario Brewing Awards. Precisamente il primo premio nello stile American Indian Pale Ale.

Di suo, le American IPA sono birre moderne molto luppolate e leggere in gradazione. È uno stile venuto fuori e molto apprezzato, una moda per barbuti bevitori ormai. Questo però non deve portarci a metterlo da parte, a mio avviso.

Com’era per me

Versata ha mostrato una schiuma abbondante e persistente, profumatissima di tutti i luppoli usati in ricetta (Amarillo, Citra, Mosaic, Simcoe, and Columbus/Tomahawk/Zeus). Non che sia in grado di cogliere ogni sfumatura! 🙂 Però, come si conviene ad un IPA, esplode l’aroma puro del luppolo fresco.

La lattina disponibile è da 473mL e mi pento ancora di non averla conservata. Che bella bevuta è stata.

Ovviamente è una birra non filtrata e si presenta si chiara, ma anche torbida. Come in tutte le IPA l’ultimo sorso ti fa un riassunto violento di quello che hai bevuto.

Mi ha trasmesso una gran freschezza e piacevolezza. Non sono tipo da ordinare mezzo litro di IPA ma devo riconoscere che è stato un piacere sorseggiarla.

Com’è per gli altri

La tradizione di HobbyDrops ci impone di vedere cosa ne pensano gli altri.

Su Untappd ha un rating di 3,78/5.

Su RateBeer ha un rating di 3,51/5.

Su Beeradvocate ha un rating di 3,92/5.

Direi niente male. Sono molto d’accordo.