Come ho recentemente scritto, inizia il mio percorso di ristrutturazione verso un corpo più sano e prestante. Ma ogni cambiamento va misurato, per onorarlo e monitorarlo. Dunque quali misure terrò durante il mio percorso?

La parte della misurazione è per me assolutamente fondamentale. Ho bisogno e anche una discreta voglia di controllare numericamente alcuni dati prodotti dal mio corpo, per quantificare i miglioramenti o comunque le variazioni.

Ecco in pillole, anzi in gocce 🙂 , i dati che intendo monitorare:

PESO

Ovviamente si parte dal peso come indicazione di massima, ma sappiamo benissimo che essendo il nostro corpo in continuo mutamento troppi sono i fattori a determinare una variazione di peso da farne una misura soddisfacente.

Comunque una pesata la settimana la faremo.

CIRCONFERENZE

Metro flessibile alla mano, misurerò parecchi punti del mio corpo, una volta la settimana.

Nello specifico: petto, vita, fianchi, braccia, polsi, cosce e polpacci.

COMPOSIZIONE

Tramite una bilancia di ultima generazione con impedenziometro, riuscirò ad eseguire una BIA molto approssimativa e sapere più o meno di cosa è composto il mio corpo ogni settimana.

All’inizio prendo questi dati quotidianamente perché sono curioso sulla precisione della bilancia.

PLICOMETRIA

Questo è un esame che si potrà eseguire più in là.

Ora c’è troppa ciccia in giro e i risultati non sarebbero attendibili.

FOTOGRAFIE

Ottimo sistema per capire come vanno le cose a colpo d’occhio.

Foto di ogni lato del corpo una volta la settimana, magari le rivendo a quelli delle pillole dimagranti più in la 🙂

CUORE

Il battito cardiaco, sia a riposo che durante gli allenamenti verranno monitorati.

Durante gli allenamenti iniziali sarà proprio la frequenza cardiaca a dettare il ritmo.

PAPPA

Calorie e macro-nutrienti introdotti: beh, non pensavi che si potesse prescindere da questi dati così importanti, vero?

È una bella rottura di palle, ma tocca comunque farsi carico di tenere un rigoroso diario alimentare. Uso l’app MyFitnessPal

Kcal CONSUMATE

A calcolarle, per il momento, è il cardiofrequenzimetro da polso e sono parecchio approssimative, ma mi permettono di quantificare il beneficio diciamo immediato dell’attività sportiva e avere un bilancio settimanale di massima.

TRANSITI

Quanta cacca faccio, di che colore è e di che tipo. Ma soprattutto con che regolarità.

Durante le variazioni nell’alimentazione sono ovviamente informazioni importanti.

ALLENAMENTI

Ogni allenamento viene misurato da diversi sensori e riportato al meglio nel nostro report.

All’inizio avremo solo la corsa e i dati li recupera il solito cardiofrequenzimetro da polso.

TEMPERATURA

Ci darà un’indicazione della temperatura corporea durante il giorno.

Non so ancora se prenderò questo dato.

BMI

L’indice di massa corporea è il primo e parecchio tozzo numero sintetico che ci dice come siamo messi.

Discuteremo poi di quanto è tozzo.

SONNO

Non dormo di solito molto, ma grazie all’aiuto dei moderni sensori avrò la possibilità di capire se il mio sonno subisce variazione in termini quantitativi o qualitativi.

METABOLISMO

L’età metabolica è un indice sintetico molto più accurato del BMI.

Ne scriverò più avanti, per il momento basti sapere che lo monitoro costantemente.

SANGUE

Analisi del sangue complete e frequenti saranno un test necessario durante il percorso, per avere la certezza che mi sto muovendo nella giusta direzione senza generare scompensi.

PRESSIONE

Ogni giorno vedrò come sono messo a pressione sanguigna.

TEMPERATURA

Ci darà un’indicazione della temperatura corporea durante il giorno.

Non so ancora se prenderò questo dato.

GLICEMIA

Misurazioni regolari di questo importante indice sono fondamentali.

In Futuro

Col passare del tempo è probabile che individuerò altri valori di cui voglio tenere traccia costantemente, così come non è detto che questi su citati li userò per sempre. È un progetto in divenire e molte cose le sto scoprendo proprio in questi giorni.