Sotto sotto, ho sempre avuto voglia di fare un podcast.

Incontrarsi con della gente, di persona oppure online, e giocare a fare la radio. Ma come tante delle cose che voglio provare, pensavo che anche questa sarebbe rimasta solo un’idea. Quegli slanci di entusiasmo dopo una pizza con gli amici e magari ti riprometti “dai, dobbiamo organizzarci e fare questa cosa!”, sapendo però che non lo farai mai sul serio.

Ebbene, è ormai un anno che regolarmente registriamo (io e Francesco) Piazza Umarell, il podcast per pezzi di Nerd. Inutile scrivere che ve lo consiglio. 🙂 Perlomeno le parti dove parlo io… 😀

Abbiamo discusso di tante cose, dal ritrovamento del Titanic alle truffe coi tartufi, dai microcontrollori alle Novel cinesi, dalle serie TV alla birra, ma soprattutto ci siamo divertiti.

L’idea alla base del podcast è semplice: facciamolo per noi! Divertimento a senso unico, l’avevo chiamato. Alla fine siamo riusciti a costruire uno spazio dove incontrarci con belle persone e parlare di quello che ci va, ogni settimana.

Proprio come in una piazza piena di umarell, ognuno può venire e chiacchierare di quello che gli piace e sono già molti quelli che sono passati e voglio ringraziare.

  • Grazie a Francesco, che ha accettato di tentare questa avventura da subito.

  • Grazie a Stefano Biggio di Retrocast, che è un prezioso ragazzo.

  • Grazie a Lorenzo Strambi di fuorigio.co, che non vediamo l’ora di riavere con noi.

  • Grazie ad Andrea Gaminaccion, che forse è un bot :-9

  • Grazie a Marco Adreetto di GDR Unplugged, che è Umarellissimo ormai.

  • Grazie allo Sceriffo, che a malapena mi sopporta 🙂

  • Grazie a Fabrizio, che ci ha fatti sentire tutti fuori forma.

  • Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato a mettere su il necessario.

E chiaramente è un piacere anche ringraziare tutti i nostri ascoltatori, che sono sicuro – uno ad uno – passeranno anche loro per Piazza Umarell, il podcast aperto a tutti.