Come sapete sto lavorando alla realizzazione di alcune miniature per popolare la Holochess del Millennium Falcon. Si tratta di una scala veramente ridotta dove, per chiarirci, in una scacchiera grande come una monetina da 20 centesimi devono trovare spazio ben 8 figurini.

Detto questo ho ormai sviluppato una tecnica che rende la cosa quasi fattibile, seppur non proprio agevole.

La seccatura è fare tutto a mano e, prima di condividere con voi il procedimento, vorrei assicurarmi che di meglio non riesco a realizzare.

Però la soluzione più ovvia, il taglio al laser professionale dell’acetato, non ha offerto grandi risultati perché in alcune zone il calore accumulato dal materiale rende il materiale troppo delicato e comincia a subire danni.

Come si vede facilmente in foto:

Direi che se con Houjix l’effetto è stato così disastroso, gli altri posso proprio evitare di testarli. Tornerò al metodo manuale del taglio con filo caldo ma qualche amico mi ha messo in testa che invece di operare davvero manualmente, potrei imbastire un attrezzino controllato da servomotori. Umhh … Resisterò al richiamo di costruire qualcosa per costruirne un’altra?

Lo sapremo presto.