Ebbene, con le ginocchia infiammate ad impedirmi la corsa ho abbassato di nuovo la guardia. Sta volta però le conseguenze sono serie e ho preso troppo peso buttando alle ortiche il lavoro di 7 mesi.

Che palle

Eh già! Non è una cosa propriamente facile da accettare ma devo farne una lezione e capire cosa è andato storto. Sicuramente evitare di pesarmi per quasi 2 mesi è stata la cazzata più grossa in quanto non mi ha permesso di intervenire per tempo.

Perché non mi sono pesato?

Questa è una domanda interessante. Credo che ognuno di noi sappia quando si sta comportando bene e quando male. Quando la cintura diventa stretta a quel buco o i pantaloni chiedono pietà. In quei momenti prolungare il periodo sabbatico può essere più allettante di fare i conti e ci caschi con tutte le scarpe.

E adesso?

E adesso è chiaro che così non può continuare. Il rischio è ritrovarmi ad agosto con un nulla di fatto in un intero anno. 

Però con la corsa esclusa bisogna trovare il modo di bruciare calorie ugualmente. Credo che farò delle camminate veloci quotidiane e delle pause kettlebell durante il giorno. Ma prima di tutto devo obbligarmi a tenere traccia dell’alimentazione nuovamente.

Accettare e aggiustare

Scoraggiarsi ora significherebbe davvero abbandonare tutto il progetto e navigare verso dei sicuri problemi di salute. Ovviamente mi è passato per la testa ma meglio accettare l’errore e porvi rimedio. Forza Jason!