Da pochissimi giorni ho un banco sega (finalmente!), ma prima ancora di prenderlo ho passato molto tempo a studiarne la sicurezza. Sapete…mi piacerebbe tanto conservare tutte e 10 le mie dita!

Sicuramente farò degli errori ma spero che la pianificazione di ogni movimento e tutte le accortezze possibili, limiteranno il danno a qualche pezzo volato via o un push stick rovinato 🙂 Io in tutti i casi un laccio emostatico l’ho comprato e messo vicino al banco!

Dicono che non bisogna avere paura dell’attrezzo, ma rispettarlo. Io vi confesso che un poco di paura ce l’ho, molta meno ora che posso usare il GRR-RIPPER!

Cos’è il GRR-RIPPER

Il GRR-RIPPER di Microjig (e, buon dio, questo non è un articolo sponsorizzato!) è un attrezzino in plastica molto resistente che permette di effettuare lavorazioni alle macchine in sicurezza, soprattutto quelle che hanno lame e coltelli esposti.

Si tratta di uno “spingi pezzo” configurabile e dotato di accessori per gestire la lavorazione rimanendo più distanti possibile dal pericolo, ma senza perdere il controllo del pezzo.

Lo avrete visto in molti video su youtube sicuramente perché è molto apprezzato ma anche perché fanno tanta promozione online.

Come funziona?

Un video vale più di mille parole e ho preferito montarne uno e discutere gli accessori così.

NOTA: mi vedrete cercare di capire perché manca una molla e immaginare strane giustificazioni, invece ho verificato che mancava proprio nella confezione. Poco male…

Dove si compra?

Questa è una bella gatta da pelare, su Amazon i prezzi sono a dir poco esagerati! E vale per amazon spagnolo, tedesco, inglese eccetera. Dagli USA ovviamente non conviene. Molto fortunatamente, se pur non con tutta la linea di pezzi di ricambio, è disponibile su RMA-Tools: http://www.rma-tools.com/index.php?main_page=product_info&cPath=67_109&products_id=605 

Non posso fare che consigliarlo come negozio, sono in gambissima. Su Utensili Professionali invece non sono riuscito a trovarlo.

Costa troppo!

Vero, costa tanto ma non è un giocattolo. I materiali sembrano resistenti e il design accurato. Stamparlo in 3d mi pare davvero troppo lunga, ma qualcuno si è fatto la sua versione economica e vi lascio qualche video.

Altre informazioni

Ovviamente cercando su youtube trovate un mondo di video di gente che lo monta, lo prova e ne discute, purtroppo non in italiano mi pare. Comunque con l’attrezzo arriva un DVD di cui la versione vecchia è disponibile anche online: