Home/Tag: quantified self

Body Hack – Oh yeah!

2018-05-14T07:04:28+02:0014 Maggio, 2018|Progetto Momoa|

Bene, molto bene! Questa ultima settimana ho applicato tutte le buone pratiche che mi ero proposto nello scorso controllo del peso. I risultati non sono tardati ad arrivare. Le buone abitudini Tenere traccia del bilancio calorico con MyFitnessPal: Sicuramente la cosa più importante per evitare problemi a lungo termine e l'insorgere di cattive abitudini. La camminata veloce giornaliera: qui ovviamente non siamo ai livelli di efficienza della corsa, ma è tutto quello che posso permettermi per non danneggiare le ginocchia. Le pause kettlebell: la settimana scorsa [...]

Body Hack – Venti di fallimento

2018-05-07T06:23:37+02:007 Maggio, 2018|Progetto Momoa|

Ebbene, con le ginocchia infiammate ad impedirmi la corsa ho abbassato di nuovo la guardia. Sta volta però le conseguenze sono serie e ho preso troppo peso buttando alle ortiche il lavoro di 7 mesi. Che palle Eh già! Non è una cosa propriamente facile da accettare ma devo farne una lezione e capire cosa è andato storto. Sicuramente evitare di pesarmi per quasi 2 mesi è stata la cazzata più grossa in quanto non mi ha permesso di intervenire per tempo. Perché non mi [...]

Body Hack – Jason ci siamo persi e ritrovati

2018-03-20T07:45:19+01:0020 Marzo, 2018|Progetto Momoa|

Come vanno le cose? Gli allenamenti? La dieta? I monitoraggi? Me lo cominciano a chiedere in molti ed è bene, anche per fare un punto personale, dare qualche risposta. Ho pasticciato un poco Come saprete mi proponevo di partecipare alla mezza maratona di Ostia ma ad un certo punto è venuto fuori che proprio in quei giorni sarebbero passati dei parenti dagli Stati Uniti e non potevo certo mancare a casa. Questo mi ha demoralizzato un poco perché ero tutto ben preso dal traguardo e [...]

Body Hack – Il progetto Momoa

2017-08-18T19:18:22+02:0017 Agosto, 2017|Progetto Momoa|

“It’s no bad...everybody is a little bit curvy...” Questo mi ha detto una ragazzina americana, amica di famiglia, quando io le facevo notare che nel mio ritratto non aveva messo i muscoli e mi aveva disegnato ciccione. Ovviamente io ci scherzavo su, come spesso faccio, perché non mi importa più di tanto. Tuttavia arriva il momento che vuoi capirci meglio, sistemare le cose, diventare come Jason Momoa J. Devo dire che io non sono sempre stato grasso, sono il classico tipo del partito yo-yo. Credo [...]